Annunci
Yoga, ritmo incalzante e il mare tropicale di Goa | Project India
1026
post-template-default,single,single-post,postid-1026,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Yoga, ritmo incalzante e il mare tropicale di Goa

Racconto ricevuto da Massimo  il 17/08/17 :

 

Ieri notte dopo aver cenato l’unico pasto “non frutta” della giornata, mi sono addentrato nella dolcissima spiaggia di Patna vicino Palolem dove sto passando giorni di intenso yoga e mare tropicale contornati da passeggiate tra i cocchi ascoltandone il vento, odorando il mare….

Ho visto uscire da un piccolo ristorantino un signore sulla sessantacinquina , da solo. Ho considerato, visto il suo aspetto curato e in linea con l’eta’ che fosse uno dei tanti ‘turisti” in esclusiva per Goa che negli ultimi anni hanno rovinato lo spirito di “alcune” spiagge…Poi ho continuato verso un fuoco in lontananza e percussioni che balenavano come le fiamme…

Arrivo li ed era esattamente il posto dove sto facendo yoga o meglio davanti…Le ragazze che fanno yoga con me, ballavano a ritmo di Tablas ed era uno spettacolo notevole…non solo per la loro grazia e per la loro avvenenza, ma per la magia che (alcune di loro) sapevano esprimere nella danza…

Il principale percussionista era un indiano che vedevo di spalle ed era fantastico vedere come il suono delle sue tablas corrispondeva perfettamente al movimento delle sue braccia, da dietro avrei potuto immaginare la sua musica anche da sordo , solo guardandolo…Poi si e’ girato di lato e ho visto che aveva una cicatrice da bruciatura che brillava al fuoco…un viso duro ma bello, intenso, pieno di dolore e di rapporto vincente con esso….

All’improvviso in questa magia arriva il “vecchino” di cui sopra , senza dire nulla si siede vicino ai suonatori dove c’erano altre tablas e senza nemmeno guardarli si mette a suonare!!! Pazzesco!!! Il migliore in assoluto, non guardavo piu’ ne il suonatore indiano ne le ragazze..era perfetto!!! Entrava in sintonia perfetta dettando i tempi e svariando come e quando voleva…ci ha letteralmente incantato tutti per almeno un ora…poi all’improvviso come era arrivato si e’ alzato senza dire una parola e se ne e’ andato quasi senza che nessuno se ne accorgesse…tranne me ..che l’ho ringraziato di cuore…lui ha sollevato il viso , mi ha sorriso e mi ha solo detto”You’r welcome” e se ne e’ andato….

Anche questa e’ India…

Annunci
No Comments

Post A Comment