Le Homestay in India | Project India
446
post-template-default,single,single-post,postid-446,single-format-gallery,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Le Homestay in India

Visitare l’India e viverla soggiornando nelle Homestay è un’esperienza unica e indimenticabile.

Si tratta di manieri ed Heritage bungalow situati in luoghi esotici che danno modo ai visitatori di vivere il vero charm e avere una prospettiva insolita, non più da semplici spettatori, del luogo che stanno visitando. Unita all’architettura tradizionale indiana, ritroverete le tracce della colonizzazione britannica e francese, il tutto immerso in una natura straripante di quello che si può considerare uno dei più bei giardini dell’intero pianeta.

L’esperienza “homestay” indiana è nata in Kerala, una decina di anni fa. La maggioranza di queste sistemazioni si trova nel nord est o nel lontano sud (Delhi, Rajasthan, Kerala), ma l’idea si sta diffondendo in altri stati. Come regola generale, sono case di borghesia, gestite in gran parte da professionisti o pensionati attivi, sebbene ci siano famiglie più giovani o povere tra i padroni di casa. Questa esperienza vi consentirà di conoscere una famiglia locale, assaggiare i piatti regionali cucinati a casa e esplorare i sobborghi, Colline e sentieri di quegli angoli nascosti dell’India che non potresti mai vedere altrimenti.

Nel nostro itinerario nel sud dell’india potrete percorrere strade al di fuori dei soliti circuiti turistici, attraverserete piantagioni di caffè, cavalcherete un elefante asiatico nella giungla, vi rilasserete sulla veranda di una villa coloniale ascoltando i canti degli uccelli e grilli, navigherete le backwaters in una houseboat, percorrete le Nilgiri mountains a bordo di un treno lasciato in eredità dai coloni inglesi.

 

No Comments

Post A Comment